reSTART Urban

reStart Urban | 14 novembre 2013 | ore 18.00 presso Il Palco.

Si parla di città, di urbanistica, dello sviluppo del territorio e del futuro di Venezia e di tutta la terraferma. L’obiettivo? Individuare nuove vie per ripartire nel miglioramento delle condizioni urbane della nostra città.

Intervengono:
Ass.re Andrea Ferrazzi
Assessore all’Urbanistica e all’Edilizia Privata
Prof. Amerigo Restucci
Rettore dell’Università IUAV di Venezia

This slideshow requires JavaScript.

Abbiamo assistito al moltiplicarsi di decine di intricati casi urbanistici, che aumentano la percezione di degrado e insicurezza tra i cittadini. È arrivato il momento di pensare a nuovi strumenti e metodi anche nella gestione e progettualità della città ripensando nel contempo l’uso dei mezzi che già sono in campo.

Come attivare progetti di rigenerazione urbana che abbiano anche la capacità di mobilitare i cittadini?
Come gestire e progettare “l’attesa” nella convinzione che non tutti i vuoti urbani debbano essere necessariamente saturati e che a volte occorre che maturino le condizioni sociali, economiche e culturali per poter intervenire adeguatamente?
Possono dei seri percorsi di condivisione e partecipazione uniti a uno stretto rapporto con le università cittadine, fornire la forza che è necessaria per una corretta gestione del territorio?

Venezia e Mestre, così come il Veneto, hanno visto ritagliare su se stesse decine di progetti di gestione territoriale e di sviluppo futuro. Tuttavia l’enorme produzione di piani e regolamenti che vengono puntualmente disattesi al successivo cambio di amministrazione non ha permesso di raggiungere i risultati sperati.

Tutto ciò dimostra la scarsa forza dei progetti prospettati e il mancato supporto dei cittadini. Questa infruttuosa pianificazione non è solo risultato del repentino mutare delle esigenze generali ma più spesso è da ascrivere ad una precaria situazione dei bilanci pubblici che mette i comuni nella situazione di non riuscire ad assicurare l’affermazione del bene collettivo procedendo spesso in modo estemporaneo, accettando progetti proposti da committenti privati sulla base delle loro esigenze che, una volta realizzati, raramente hanno raggiunto i risultati che Venezia e Terraferma, capitale mondiale della cultura e dell’architettura, si meriterebbe.

Cercheremo di districarci tra proposte di deregulation, urgenza di reperire risorse, necessità di sviluppo di visioni sistemiche e sostenibili nel tempo, il tutto prestando attenzione alle questioni ambientali.
Tenteremo di delineare insieme un percorso che sia in grado di tracciare delle prospettive per ciò che ci attende e di uscire dallo stallo creativo che sembra ammorbare il nostro territorio.

L’iniziativa che vi proponiamo vuole essere un primo momento conviviale di incontro tra due importanti attori della gestione e della definizione del territorio, voi e quanti che avranno il compito di delineare gli scenari futuri dell’assetto di Venezia e Mestre nei prossimi anni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s